Servizi Regionali

AREA RISERVATA

Il Soggetto certificatore iscrittoI soggetti certificatori iscritti sono i professionisti accreditati al rilascio dell'attestato di prestazione energetica che hanno versato il contributo previsto per l'anno solare in corso. all’elenco regionale, previa autenticazione, ha a disposizione l’accesso alla propria area riservata attraverso la quale vengono erogati servizi esclusivi relativi al Catasto Energetico Edifici Regionale (CEER), quali l’apertura e la chiusura di una Dichiarazione di Certificazione (DdC), la richiesta di produzione della targa energetica, la generazione del report di un APE precedentemente depositato nel CEER e la stampa della relazione tecnica Ex Legge 10/91.

Attraverso la propria area riservata è inoltre possibile gestire le informazioni personali, quali la visualizzazione dei dati inseriti in fase di registrazione, l'acquisizione del proprio attestato di accreditamento all’elenco regionale dei soggetti certificatori, l'acquisizione del proprio Codice Portafoglio, la stampa della ricevuta che comprova l'iscrizione all’anno in corso ed infine la modifica dei dati relativi al proprio profilo.

» guida ai servizi CENED - Certificatore energetico » accedi all'area riservata

 

Catasto Energetico Edifici Regionale

» Apertura DdC

» Chiusura DdC

» Richiesta targa

» Report APE

» Stampa Ex Legge 10/91

» Visura APE

 

Chiusura DdC

La DdC si chiude attraverso il Sito Web all’atto dell’upload nel CEER, da parte del Soggetto certificatore, del file di interscambio dati firmato digitalmente. Per completare la procedura di chiusura della DdC sarà richiesto al Soggetto certificatore di caricare nel CEER il .PDF relativo all'APE firmato digitalmente. Con l'inserimento nel Catasto Energetico Edifici Regionale (CEER) dei precedenti file l'APE acquista efficaciaL’attestato di prestazione energetica ha una idoneità massima di 10 anni a partire dalla data di registrazione della pratica nel catasto energetico. L’idoneità dell’attestato decade prima del periodo sopra indicato a seguito di interventi che modifichino la prestazione energetica dell’unità immobiliare o nel caso di variazione della destinazione d’uso. La validità temporale massima è altresì subordinata al rispetto delle prescrizioni per le operazioni di controllo di efficienza energetica degli impianti termici dell'edificio. Nel caso di mancato rispetto di dette disposizioni, l’APE decade il 31 dicembre dell'anno successivo a quello in cui è prevista la prima scadenza non rispettata per le predette operazioni di controllo di efficienza energetica. .

Ad una DdC chiusa non potrà più essere sostituito il file (.XML) ad essa associato e la stessa non potrà essere eliminata dal CEER.

All’atto di chiusura di una DdC il Soggetto certificatore può altresì richiedere all'O.d.A. l’invio della targa energeticaLa targa energetica, prodotta dall'Organismo di Accreditamento (O.d.A.) su richiesta del Soggetto certificatore, è un oggetto che consente, una volta apposta all'esterno dell'edifici, di mostrare la qualità energetica dell'immobile al quale si riferisce. Nel caso di edifici di classe A4, A3, A2, A1 e B – secondo la D.G.R X/3868 – o di classe A+, A o B – secondo la D.G.R VIII/8745 – la targa diventa un segno distintivo dell'alto valore qualitativo dell'immobile. Essa può essere richiesta dal Soggetto certificatore per qualsiasi classe di fabbisogno energetico (dalla A4 alla G), riferita alla climatizzazione invernale riportata sull’Attestato di Prestazione Energetica. La targa può essere richiesta solo per singola unità immobiliare. Nel caso di edifici pubblici o adibiti ad uso pubblico la targa deve essere necessariamente richiesta ed esposta in un luogo che ne garantisca la massima visibilità. Se tale edificio ha una superficie utile totale superiore a 500 m2, è inoltre richiesto che l’attestato di prestazione energetica venga affisso nello stesso edificio a cui si riferisce in un luogo facilmente visibile al pubblico. È possibile richiedere la produzione della targa energetica anche successivamente alla redazione dell'Attestato di Prestazione Energetica. relativa all’APE a cui la DdC si riferisce, avendo cura di indicare correttamente l'indirizzo a cui la targa energetica deve essere spedita. La generazione del file con estensione .pdf dell’APE e la richiesta d’invio della targa energetica dell’edificio da parte del Soggetto certificatore, sono subordinati alla disponibilità del credito sul Portafoglio del richiedente e necessario a corrispondere all'O.d.A. il contributo previsto.

Il Soggetto certificatore può acquisire, in qualsiasi momento, senza alcun costo aggiuntivo e senza alcuna limitazione, il file con estensione .pdf afferente ad un APE e relativo ad una DdC da lui chiusa.

» chiudi DdC

chiudi