Servizi Regionali

9.4. Casistiche particolari

Torna all'indice F.A.Q.
9.4.a. Nel caso di edificio residenziale sprovvisto di impianto termico di riscaldamento, o produzione di acqua calda sanitaria come si deve procedere per inserire i dati e generare l’APE?
9.4.b. Nel caso di edificio non residenziale sprovvisto di impianto termico di riscaldamento, o produzione di acqua calda sanitaria come si deve procedere per inserire i dati e generare l’APE?
9.4.c. In presenza di impianto in pompa di calore reversibile tipo split è necessario considerarlo ai fini del calcolo sia per il raffrescamento che per il riscaldamento?
9.4.d. Come inserisco gli interventi migliorativi all’interno del software Cened+ 2.0?
9.4.e. Quale valore è necessario inserire nel campo "Numero di subalterni presenti nel fabbricato" all’interno del software Cened+ 2.0, in presenza di un fabbricato costituito da più unità immobiliari?

Le F.A.Q. presenti nella sezione - elaborate a seguito di un attento esame della normativa regionale in tema di certificazione e efficienza energetica - esprimono l'opinione dell'Organismo Regionale di Accreditamento e non possono e non intendono sostituirsi a quelle fornite dal Legislatore.

Asset Publisher
6.3.o

Come si individua l’edificio di riferimento?
Il valore dell’indice di prestazione energetica globale non rinnovabile dell’edificio di riferimento, EPgl,nren,rif,standard, viene individuato ipotizzando che nell’unità immobiliare oggetto di certificazione siano installati:

  • I. gli elementi edilizi definiti al punto 1 dell’Allegato B al DDUO 2456/2017;
  • II. gli impianti standard riportati nella tabella 3 (escludendo quindi gli eventuali impianti a fonti rinnovabili presenti nell’edificio reale).
Ricerca F.A.Q.