Finlombarda S.p.A.
News CENED
ACE: obbligo della firma digitale

Come previsto dal Decreto dirigente unità organizzativa, 23 ottobre 2012 - 9433, a decorrere dal 1° marzo 2013 il Soggetto certificatore, al fine di rendere idoneo l’Attestato di Certificazione Energetica, è tenuto a depositare nel Catasto Energetico Edifici Regionale (CEER) il file con estensione .XML e .PDF relativi all’ACE stesso, entrambi firmati digitalmente.

Di seguito si riportano le operazioni necessarie al fine di ottenere un ACE firmato digitalmente a partire dal 1° marzo 2013:

  1. occorre dotarsi di un kit di firma digitale, quale strumentazione elettronica fisicamente costituita da una chiavetta USB o lettore smart-card, che deve essere richiesta, previo pagamento, ad uno dei soggetti autorizzati inseriti nell’elenco che può essere consultato all’indirizzo www.digitpa.gov.it/firma-digitale/certificatori-accreditati. Essa verrà rilasciata in seguito all’invio di documenti attestanti l’identità del richiedente, il quale verrà associato univocamente alla firma elettronica rilasciata;
  2. compilare il file .XML attraverso il software CENED+ o software commerciali conformi alla procedura tecnica di cui al Decreto n. 5796 del 11 giugno 2009; nei casi previsti dalla normativa può essere utilizzato il Software CENED Ver. 1.08.06.19 conforme alla procedura di cui al Decreto n. 15833 del 13 dicembre 2007 attraverso il quale è possibile compilare un file .CND (decreto 14006/2009);
  3. firmare digitalmente il file .XML (o .CND) utilizzando il proprio kit di firma digitale al fine di ottenere un file con estensione .p7m (es. “ACE.xml.p7m” o “ACE.cnd.p7m”). L’estensione del file firmato digitalmente dovrà essere esclusivamente .p7m;
  4. accedere all’area riservata del sito web cened.it inserendo le proprie credenziali (username e password);
  5. accedere alla sezione “CEER \ Apertura DdC” e avviare la procedura di apertura di una Dichiarazione di Certificazione inserendo i dati relativi all’edificio oggetto di certificazione e al suo proprietario;
  6. una volta ottenuto il codice identificativo occorre accedere alla sezione “CEER \ Gestione ACE” e, mediante la funzione di ricerca avanzata, ricercare la DdC aperta inserendo Provincia – Comune – Stato (Aperto) – Periodo di apertura;
  7. una volta individuata la DdC che si intende chiudere occorre cliccare sul tasto Apri e rivedere i dati precedentemente inseriti; per procedere alla chiusura della DdC occorre cliccare sul pulsante “Chiudi DdC”;
  8. inserire la data del sopralluogo/i effettuato/i presso l’edificio oggetto di certificazione e richiedere l’eventuale produzione della targa energetica;
  9. qualora si proceda alla chiusura mediante un file .XML.p7m occorre:
    1. caricare nell’apposito spazio il file .XML firmato digitalmente e cliccare su salva. Qualora siano state inserite strutture o materiali da scheda tecnica occorre allegare un unico file con estensione .zip contenente le schede tecniche di dimensione non superiore a 10Mb;
    2. individuare l’edificio oggetto di certificazione sulla mappa e visualizzare il fac-simile dell’ACE al fine di verificare la correttezza di tutti i dati inseriti;
    3. cliccare su “continua”: nel caso sia stata fatta la richiesta di targa energetica verrà richiesto di inserire i dati relativi alla produzione della targa energetica; in caso contrario verrà chiesto di confermare la chiusura della DdC verificando l’importo e il credito residuo del proprio portafoglio;
    4. nella schermata di riepilogo relativa alla DdC chiusa verrà mostrato il link per scaricare il .PDF dell’Attestato di Certificazione Energetica. Occorre scaricare il file .PDF e firmarlo digitalmente utilizzando il proprio kit di firma digitale al fine di ottenere un file con estensione .p7m (es. “1514600000113.pdf.p7m”). L’estensione del file firmato digitalmente dovrà essere esclusivamente .p7m;
    5. per completare il processo di chiusura della DdC occorre caricare nell’apposito spazio il file firmato digitalmente.
  10. qualora invece si proceda alla chiusura mediante un file .CND.p7m occorre:
    1. caricare nell’apposito spazio il file .CND firmato digitalmente e cliccare su salva;
    2. cliccare su “continua”: nel caso sia stata fatta la richiesta di targa energetica verrà richiesto di inserire i dati relativi alla produzione della targa energetica in caso contrario verrà chiesto di confermare la chiusura della DdC verificando l’importo e il credito residuo del proprio portafoglio;
    3. nella schermata di riepilogo relativa alla DdC chiusa verrà mostrato il link per scaricare il .PDF della ricevuta dell’Attestato di Certificazione Energetica;
    4. per completare il processo di chiusura della DdC occorre caricare nell’apposito spazio il file .PDF relativo all’Attestato di Certificazione Energetica, generato dal Software CENED Ver. 1.08.06.19 e corrispondente al file .CND.p7m precedentemente caricato, firmato digitalmente utilizzando il proprio kit di firma digitale al fine di ottenere un file con estensione .p7m (es. “ACE.pdf.p7m”). L’estensione del file firmato digitalmente dovrà essere esclusivamente .p7m.

Maggiori informazioni sulla firma digitale degli ACE nella sezione 6.6 delle F.A.Q. e nel capitolo 5.3 della Guida ai servizi CENED – Certificatore energetico.