Servizi Regionali

LA TARGA ENERGETICA

La targa energetica mostra la classe energetica (dalla A4 alla G) dell’edificio sul quale è esposta e ha lo stesso periodo di validità dell’Attestato di prestazione energetica (APE) a cui si riferisce. In particolare per gli edifici di classe A4, A3, A2, A1 e B (certificati con DGR X/3868)  o di classe  A+, A o B (certificati con delibere precedenti)  la targa è un segno distintivo dell'alta qualità energetica dell'immobile.
La targa è rilasciata dall’Organismo di Accreditamento al Soggetto certificatore che la può richiedere per qualsiasi classe di fabbisogno energetico (anche successivamente alla redazione dell’attestato). Per gli edifici certificati dal 1° ottobre 2015 con DGR X/3868 è possibile richiedere la targa solo per la singola unità immobiliare. Fanno eccezione i contratti di Servizio Energia, Servizio Energia “Plus” e contratti di gestione degli impianti termici degli edifici pubblici per i quali è prevista la possibilità di redigere un unico APE per più subalterni e quindi è possibile richiedere un’unica targa. La targa deve essere, invece, necessariamente richiesta per gli edifici pubblici o adibiti ad uso pubblico e deve essere esposta in un luogo facilmente visibile al pubblico. Inoltre se l’edificio ha una superficie utile totale superiore a 500 m2 è necessario affiggere, oltre alla targa, anche l’ APE.

» immagini delle targhe secondo DGR X/3868

La targa energetica - DGR X/3868

Di seguito vengono riportati alcuni esempi di quando la targa energetica può o deve essere richiesta in caso di Attestato di Prestastazione Energetica redatto secondo la D.G.R. X/3868 del 17/09/2015 e il relativo D.D.U.O. 6480/15:

La targa energetica - DGR VIII/8745

Di seguito vengono riportati alcuni esempi di quando la targa energetica può o deve essere richiesta in caso di Attestato di Prestastazione Energetica redatto secondo la D.G.R. VIII/8745:

» richiesta targa secondo DGR VIII/8745  
» immagini delle targhe secondo DGR VIII/8745