Servizi Regionali
Principali aggiornamenti
Certificazione energetica: l’Italia abbandona l’autocertificazione delle case in classe G

È andato in firma da parte dei Ministri dello Sviluppo Economico, dell’Ambiente e delle Infrastrutture il decreto che modifica le “Linee guida per la certificazione energetica degli edifici”: tra le novità contenute nel dispositivo normativo l’eliminazione della possibilità da parte del proprietario di un edificio di ottemperare agli obblighi di legge attraverso una dichiarazione che indichi che l’edificio è in classe G e che i costi per la gestione energetica sono molto alti.
Tale possibilità non era in realtà prevista dalla direttiva europea 2002/91/CE e già nel settembre 2011 la Commissione Europea aveva aperto una procedura di infrazione contro il nostro Paese.
Abolita l’autocertificazione i proprietari degli edifici potranno però utilizzare in sostituzione una delle procedure semplificate già previste dalle Linee guida; il decreto prevede inoltre alcune casistiche di esenzione dall’obbligo di certificazione per edifici per i quali è tecnicamente impossibile o non significativo effettuarla (box, cantine, autorimesse, depositi, ecc.), per i ruderi e gli scheletri strutturali.
A breve la pubblicazione del decreto in Gazzetta.