Servizi Regionali

TIPOLOGIA DI INTERVENTO

Per una corretta identificazione dei requisiti da rispettare è necessario individuare la corrispondenza tra l’intervento edilizio indicato nel titolo abilitativo e la tipologia dell’intervento presente nel D.D.U.O. 2456/17.

 

Tipologie di intervento D.D.U.O. 2456/17:

Edificio di nuova costruzione

è un edificio il cui titolo abilitativo sia stato richiesto dopo l’entrata in vigore del presente provvedimento. Sono assimilati agli edifici di nuova costruzione gli edifici sottoposti a demolizione e ricostruzione, qualunque sia il titolo abilitativo necessario.

Ampliamento volumetrico

é un intervento che comporta un ampliamento del volume lordo climatizzato dell'edificio esistente (riferito all’intero edificio costituito dall’unione di tutte le unità immobiliari che lo compongono).
Tale ampliamento può essere climatizzato:
  • sia mediante la sola estensione di sistemi tecnici preesistenti relativi alla climatizzazione invernale e/o estiva;
  • sia mediante nuova installazione anche solo di un sistema tecnico dedicato alla climatizzazione invernale e/o estiva.

Recupero volumetrico

é un intervento che comporta un recupero di un volume esistente precedentemente non climatizzato.
Tale recupero può essere climatizzato:

  • sia mediante la sola estensione di sistemi tecnici preesistenti relativi alla climatizzazione invernale e/o estiva;
  • sia mediante nuova installazione anche solo di un sistema tecnico dedicato alla climatizzazione invernale e/o estiva. 

Ristrutturazione importante di primo livello

é un intervento che interessa l’involucro edilizio con un’incidenza superiore al 50 per cento della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio, costituito dall’unione di tutte le unità immobiliari che lo compongono, e comporta anche la ristrutturazione dell’impianto termico per il servizio di climatizzazione invernale e/o estiva; pertanto si ricade in un intervento di ristrutturazione importante di primo livello quando, in aggiunta all’intervento sull’intero fabbricato, viene effettuata la modifica sostanziale sia dei sistemi di produzione che di distribuzione ed emissione del calore dei servizi di climatizzazione preesistenti (invernale o estiva o entrambi se presenti). 

Ristrutturazione importante di secondo livello

é un intervento che interessa l’involucro edilizio con un’incidenza superiore al 25 per cento della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio, costituito dall’unione di tutte le unità immobiliari che lo compongono, e può interessare l’impianto termico per il servizio di climatizzazione invernale e/o estiva.

Riqualificazione energetica

é un intervento non rientrante nelle definizioni sopra riportarte che coinvolge una superficie inferiore o uguale al 25 per cento della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio, costituito dall’unione di tutte le unità immobiliari che lo compongono, e/o consiste nella nuova installazione o nella ristrutturazione di un impianto termico asservito all’edificio o di altri interventi parziali, ivi compresa la sostituzione del generatore.

In tali casi i requisiti di prestazione energetica richiesti si applicano ai soli componenti edilizi e impianti oggetto di intervento, e si riferiscono alle loro relative caratteristiche termofisiche o di efficienza. 

 

Per ulteriori chiarimenti inerenti la corretta individuazione dell’intervento si invita, inoltre, alla consultazione delle seguenti definizioni presenti nel D.D.U.O. 2456/17:

  • Impianto termico di nuova installazione (ALLEGATO A, punto 38);
  • Ristrutturazione di un impianto termico (ALLEGATO A, punto 65);
  • Sostituzione di un generatore di calore (ALLEGATO A, punto 81).

 

Di seguito vengono riportate le verifiche richieste ai sensi del DDUO 2456/17 suddivise secondo l'intestazione riportata sul titolo abilitativo e in considerazione dei componenti edilizi e dei sistemi tecnici oggetto di intervento.

 

Tipologie di intervento - titolo abilitativo:

 

Edificio di nuova costruzione

Integrale sostituzione edilizia

Recupero abitativo sottotetto esistente

Ristrutturazione edilizia

Manutenzione straordinaria

Restauro e risanamento conservativo

Manutenzione ordinaria

Per una migliore individuazione delle tipologie di intervento sopra riportate è, inoltre, necessario considerare che:

  1. nel caso di "ampliamento volumetrico" la percentuale della nuova porzione climatizzata da considerare, deve essere confrontata con il volume lordo climatizzato riferito all’intero edificio costituito dall’unione di tutte le unità immobiliari che lo compongono;
  2. gli "ampliamenti volumetrici" ≤ 15% e ≤  500 m3 del volume esistente, sono soggetti alle verifiche previste per:
  • le ristrutturazioni importanti di primo livello qualora gli interventi insistano su una superficie superiore al 50% della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio risultante dopo gli interventi (comprensivo della parte ampliata e costituito dall’unione di tutte le unità immobiliari che lo compongono) e comportino la ristrutturazione dell’impianto termico per il servizio di climatizzazione invernale e/o estiva;
  • le ristrutturazioni importanti di secondo livello, qualora gli interventi insistano su una superficie superiore al 25% della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio risultante dopo gli interventi (comprensivo della parte ampliata e costituito dall’unione di tutte le unità immobiliari che lo compongono);
  • le riqualificazioni energetiche, qualora gli interventi insistano su una superficie inferiore o uguale al 25% della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio risultante dopo gli interventi (comprensivo della parte ampliata e costituito dall’unione di tutte le unità immobiliari che lo compongono).

 

Per maggiori chiarimenti in merito alle verifiche richieste ai sensi del DDUO 2456/17:

 » Scarica il documento completo